I prezzi di bitcoin e criptovalute scendono mentre l'euforia dell'aumento dei tassi svanisce

I prezzi di bitcoin e criptovalute scendono mentre l'euforia dell'aumento dei tassi svanisce

Il generale capitolazione del mercato delle criptovalute visto mercoledì e giovedì sembra essere stato di breve durata, con la maggior parte dei token principali che sono scesi di almeno 7% nelle ultime 24 ore. Bitcoin, la criptovaluta più grande del mondo per capitalizzazione di mercato, è ora scambiata alla portata di $20K statunitense per la prima volta da dicembre 2020.

Bitcoin ed Ethereum, le due maggiori criptovalute per capitalizzazione di mercato, sono entrambe scese drasticamente venerdì mattina.

Al momento della stampa, Bitcoin è sceso fino a 10% per raggiungere un minimo di $20.265 prima di recuperare leggermente per scambiare a $20.790 al momento della stampa. Ancora peggio, Ethereum è andata ancora peggio, scendendo fino a 15% per raggiungere un minimo di $1.058 prima di rimbalzare a circa $1.105.

Le ragioni dell'improvvisa svendita non sono chiare, ma ci sono alcuni possibili fattori che potrebbero spaventare gli investitori. Uno è la recente repressione degli scambi di criptovaluta da parte delle autorità. Un altro è la preoccupazione se le criptovalute saranno in grado di resistere o meno a un'imminente recessione economica causata dall'inflazione.

Qualunque sia la ragione, è chiaro che venerdì è stata una giornata difficile per i fan delle criptovalute. Speriamo che le cose cambino nei giorni e nelle settimane a venire.

Tuttavia, non tutte le criptovalute stanno andando così bene. Solana (SOL) e Polkadot (DOT) sono entrambi in ribasso di oltre 10% nell'ultimo giorno, scambiati rispettivamente a $31.91 e $7.35. Ciò arriva dopo una settimana di pesanti perdite per entrambe le monete, che erano scese di 57% e 67% rispetto ai rispettivi prezzi all'inizio dell'anno.

Resta da vedere se questa breve tregua dal sell-off durerà, o se vedremo ulteriori perdite nei prossimi giorni. Tuttavia, una cosa è certa: le ultime settimane sono state difficili per gli investitori in criptovalute, con molti che hanno subito pesanti perdite sui loro portafogli.

Dogecoin

Dogecoin ha visto un aumento di popolarità negli ultimi mesi, spinto dal clamore sui social media e dalle sponsorizzazioni di celebrità come il CEO di Tesla Elon Musk. La criptovaluta basata sui meme ha raggiunto il massimo storico di oltre $0.73 statunitense l'8 maggio, prima di raffreddarsi un po'.

Polkadot, d'altra parte, è in lacrime ultimamente, più che raddoppiando il suo valore dall'inizio di aprile quando l'interesse degli investitori per le cosiddette "altcoin" ha guadagnato terreno. Il progetto mira a offrire una blockchain di nuova generazione in grado di facilitare i trasferimenti cross-chain di qualsiasi tipo di dati o asset.

La recente crescita della capitalizzazione di mercato di Dogecoin è una testimonianza del potere dei social media e dei progetti guidati dalla comunità. Il token a tema Shiba Inu ha beneficiato di un'ondata di supporto da parte di influencer online e creatori di meme, che hanno contribuito a sensibilizzare sul progetto e aumentare la domanda del token.

Nonostante sia sceso da 7% a $0.5625 al momento della stampa, Dogecoin è rientrato nella top ten delle criptovalute per capitalizzazione di mercato, superando Polkadot.

Barinem Pene Verificato

Barry Pene è un severo ricercatore/copywriter blockchain. Barry fa trading di criptovalute dal 2017 e ha investito in questioni che metterebbero l'industria blockchain sul giusto piedistallo. L'esperienza di ricerca di Barry attraversa blockchain come tecnologia dirompente, DeFis, NFT, Web3 e riduzione dei livelli di consumo energetico del mining di criptovalute.

Ultime notizie