Bybit

Crypto Exchange Bybit per tagliare la forza lavoro 30%

  • Il terzo più grande scambio di derivati di criptovalute Bybit licenzierà i dipendenti, conferma il CEO e co-fondatore Ben Zhou.
  • L'azienda ridurrà la sua forza lavoro di oltre 30% a causa del calo del prezzo delle criptovalute e del crollo delle società crittografiche.
  • Bybit ha anche rilasciato silenziosamente i dipendenti nel giugno di quest'anno, secondo un post su Twitter del giornalista indipendente Colin Wu.

Lo spazio crittografico è diventato sempre più ribassista nelle ultime settimane e questo ha portato molte aziende crittografiche a ridurre la propria forza lavoro. L'ultima aggiunta al team di licenziamenti è Bybit, uno scambio di criptovalute fondato a marzo 2018 che da allora lo ha reso uno degli scambi di derivati più utilizzati, secondo le classifiche.

Bybit, il terzo più grande scambio in termini di volume di derivati crittografici, ha annunciato che ridurrà la sua forza lavoro di oltre 30% poiché l'inverno crittografico sembra aver danneggiato finanziariamente l'exchange. È interessante notare che il numero di dipendenti dell'exchange è cresciuto da poche centinaia a 2.000 in un periodo di tempo molto breve a causa del boom del mercato delle criptovalute del 2021 e della corsa al rialzo.

C'è stato un aumento significativo della domanda di derivati di criptovalute e anche le attività di trading di criptovalute sono aumentate. Di conseguenza, Bybit è cresciuto rapidamente, ma recentemente i volumi degli scambi hanno subito un calo e i prezzi delle criptovalute sono diminuiti enormemente. Molti rialzisti stanno togliendo i loro token dagli scambi, il che ha portato a un calo della domanda di servizi di intermediazione crittografica.

Secondo un rapporto di Bloomberg, Bybit lascerà andare 30% della sua forza lavoro. Il co-fondatore e amministratore delegato dell'exchange Ben Zhou ha affermato che questa mossa è "parte di una riorganizzazione in corso volta a riorientare gli sforzi e le riduzioni saranno generali" e ha anche confermato che la priorità è "garantire che le operazioni commerciali siano inalterati e le risorse dei clienti rimangono al sicuro.

Secondo la dichiarazione dell'esecutivo, il motivo della decisione è l'enorme calo del prezzo delle criptovalute seguito da un peggioramento del contesto macroeconomico. Inoltre, il crollo delle principali società di criptovalute come BlockFi e Genesis ha influenzato in qualche modo anche Bybit, motivo per cui l'exchange è stato costretto a intraprendere azioni rigorose.

Zhou ha affermato che il crollo delle aziende "ci dice che stiamo entrando in un inverno ancora più freddo di quanto avevamo previsto sia dal punto di vista dell'industria che del mercato".

"È importante garantire che Bybit disponga della struttura e delle risorse giuste per navigare nel rallentamento del mercato e sia abbastanza agile da cogliere le numerose opportunità future", ha affermato Zhou. "I tempi difficili richiedono decisioni difficili."

È interessante notare che il giornalista indipendente Colin Wu è stato il primo a farlo rapporto che oltre 30% del personale saranno licenziati. È stato anche il primo a coprire il fatto che Bybit dipendenti rilasciati silenziosamente a giugno anche a causa della crescita instabile dello scambio.

Tuttavia, Bybit sta ancora tentando di aumentare la presenza nello spazio crittografico poiché recentemente ha lanciato un nuovo portafoglio di custodia Web3 e molteplici funzionalità come Swap e airdrop e gestione IDO devono ancora debuttare.

Avatar
Parte Dubey Verificato

Un giornalista crittografico con oltre 3 anni di esperienza in DeFi, NFT, metaverse, ecc. Parth ha lavorato con i principali media nel mondo crittografico e finanziario e ha acquisito esperienza e competenza nella cultura crittografica dopo essere sopravvissuto ai mercati ribassisti e rialzisti nel corso degli anni.

Ultime notizie