Il volume di trading di criptovalute ha raggiunto un nuovo punto minimo a giugno secondo il rapporto

  • Gli scambi di criptovalute hanno sofferto di più per il declino delle attività di mercato.

Il mese di maggio è stato un periodo che la maggior parte dei trader di criptovalute vorrebbe facilmente dimenticare, in seguito al crollo di Terra che ha innescato una serie di altri fallimenti del progetto. Tuttavia, secondo un recente rapporto, giugno non è stato migliore per i progetti di criptovalute poiché i volumi di scambio sono scesi ancora più in basso.

Nel bel mezzo del prolungato crollo del mercato, i volumi di criptovalute e derivati sugli scambi sono diminuiti di oltre 15% a oltre $4,2 trilioni da maggio, secondo le statistiche raccolte da CryptoCompare. Ciò dimostra l'incapacità del mercato di riprendersi dall'enorme calo del mercato durante il secondo trimestre.

Secondo Bloomberg, i volumi degli scambi di criptovalute, che sono altamente correlati al sentiment generale del settore, sono scesi di oltre 28% a $1.41 trilioni a giugno, toccando i livelli più bassi da dicembre 2020. I contratti futures Bitcoin del gruppo CME hanno raggiunto solo $29 miliardi a giugno, che è il livello più basso importo da luglio 2021. Bitcoin ha chiuso il secondo trimestre nel suo stato peggiore in quasi un decennio. 

La diminuzione del volume degli scambi si è verificata su una varietà di piattaforme, tra cui FTX, OKX e Binance. Il modello rappresenta inoltre un cambiamento rispetto ai due anni precedenti, quando gli investitori al dettaglio si sono inondati di criptovalute e altre scommesse ad alto rischio mentre erano bloccati a casa durante i blocchi nel tentativo di trarre profitto dall'impennata dei prezzi.

Nonostante i precedenti ribassi, le cose sono ancora lontane dall'essere perfette, poiché i prezzi sono ancora sbalorditivi. La co-fondatrice di Fairlead Strategies Katie Stockton prevede che il volume stagnante e basso probabilmente durerà fino a quando non si verifica un'inversione di tendenza del mercato. Katie ha detto,

Il volume è diminuito data la ridotta eccitazione degli investitori in un mercato ribassista ciclico fino a quando i prezzi delle criptovalute non escono dal loro ciclo ribassista, che potrebbe richiedere mesi, possiamo aspettarci che il volume sia inferiore alla media.

Ci sono previsioni che i prezzi potrebbero continuare a scivolare. Ad esempio, il costo medio di produzione di BTC è diminuito da $24.000 all'inizio di giugno a $13.000. Bitcoin attualmente commerci a $21.104,38 e ha un volume di scambi di 24 ore di $23.337.815.812.

Gli scambi di criptovalute sono crollati a giugno

La forte flessione del volume degli scambi si è rispecchiata nel predominio in diminuzione di molte borse principali. Molti scambi hanno visto il coinvolgimento degli utenti diminuire di enormi volumi. Per esempio, Coinbase, una borsa valori statunitense, ha visto un forte calo dell'attività durante l'attuale inverno delle criptovalute, che l'ha fatta scendere dalla sua precedente posizione.

Secondo Bloomberg, Coinbase deteneva una quota di mercato media di 2,9% tra le prime 30 a giugno. Questa è stata una media in calo di 3,6 nel secondo trimestre e una media di 5,31 TP4T nel primo trimestre. Secondo il famoso analista Dan Dolev, i problemi strutturali nel modello di business di Coinbase avevano causato la concorrenza di altri exchange.

In risposta a crescenti dubbi sul fatto che stesse realizzando abbastanza profitti, Coinbase ha deciso di ridurre la sua forza lavoro di quasi un quinto della sua forza. Ciò significa che l'azienda ha licenziato quasi mille lavoratori.

Gemini, un'altra popolare piattaforma di trading, ha annunciato che i piani interromperanno una parte significativa dei suoi dipendenti a causa della pressione del mercato ribassista. Secondo le fonti, Gemini ha licenziato circa 10% dei suoi lavoratori. Come altre aziende, Crypto.com ha deciso di licenziare circa 5% del suo personale. La società commerciale ha notato di aver preso tali decisioni nel tentativo di assicurarsi il proprio futuro.

Secondo gli esperti, molte aziende e progetti di criptovalute affrontano una triste fine se il mercato ribassista continua e i volumi di scambio continuano a diminuire.

Lawrence Woriji Verificato

Lawrence ha raccontato alcune storie emozionanti nella sua carriera di giornalista, trova le storie legate alla blockchain molto intriganti. Crede che Web3 cambierà il mondo e vuole che tutti ne facciano parte.

Ultime notizie