Secondo Reuters, il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried non contesterà il suo ordine di estradizione negli Stati Uniti.

Il fondatore di FTX decide di non contestare l'ordine di estradizione

  • Secondo Reuters, il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried non contesterà il suo ordine di estradizione negli Stati Uniti.
  • SBF avrebbe dovuto comparire il 19 dicembre davanti al tribunale delle Bahamas per chiedere l'annullamento dell'estradizione.
  • Gli avvocati di Bankman-Fried hanno presentato una seconda richiesta di libertà su cauzione e hanno affermato che soffriva di depressione e insonnia.
  • SBF è stato accusato di frode telematica, cospirazione per frode telematica, frode in titoli, cospirazione per frode in titoli e riciclaggio di denaro.

Una delle più grandi personalità nello spazio crittografico ed ex miliardario, il fondatore dello scambio di criptovalute FTX, Sam Bankman-Fried, noto anche come SBF nella comunità delle criptovalute, è rimasto sotto i riflettori del settore per un bel po' di tempo, principalmente a causa del fallimento del suo exchange. L'imprenditore, attualmente detenuto alle Bahamas, sarà estradato negli Stati Uniti per ulteriori interrogatori.

È interessante notare che SBF ha contestato l'estradizione all'inizio, ma ora, secondo un rapporto di Reuters, il fondatore ed ex CEO di FTX non ha alcun interesse a contestare lo stesso. Secondo un rapporto del 17 dicembre, SBF dovrebbe comparire il 19 dicembre davanti al tribunale delle Bahamas per chiedere l'annullamento dell'estradizione, ma la situazione non è più la stessa. Egli è tenuto a dare il suo consenso all'ordine di estradizione, come da persona a conoscenza della questione.

Come riportato in precedenza da Bitcoinwisdom, il il fondatore di FTX è stato arrestato su richiesta del governo degli Stati Uniti dalla Royal Bahamas Police Force. Le autorità statunitensi accusano l'imprenditore di criptovalute di frode telematica, cospirazione per frode telematica, frode in titoli, cospirazione per frode in titoli e riciclaggio di denaro. Ci sono rapporti secondo cui può trascorrere un totale di 115 anni di carcere se le condanne vengono eseguite al massimo.

Il 13 dicembre, la richiesta di libertà su cauzione del fondatore di FTX al governo delle Bahamas è stata respinta a causa del "rischio di fuga" e sembra che SBF abbia finalmente rinunciato alla sua ambizione di essere liberato o di non comparire davanti alle autorità statunitensi . Sebbene SBF non abbia confermato che non contesterà il rapporto di estradizione, è un dato di fatto che contestare lo stesso non avrebbe funzionato da parte sua.

Tuttavia, gli avvocati assunti da SBF continuano a lottare per la sua cauzione, poiché il 15 dicembre hanno presentato una seconda richiesta di cauzione e hanno dichiarato che l'ex amministratore delegato di FTX soffriva di depressione e insonnia. Hanno anche sostenuto che SBF non ha precedenti penali, il che lo rende meno un "rischio di fuga". Sebbene abbia accettato la cattiva gestione dei fondi dei clienti al suo scambio, ha dichiarato di non ritenere di avere responsabilità penali.

È interessante notare che durante la sua prima udienza in tribunale a Manhattan, a Bankman-Fried verrà chiesto di presentare una dichiarazione mentre il giudice che presiede il caso deciderà se concedergli la libertà su cauzione o meno. Secondo Reuters, i pubblici ministeri aggiungeranno che SBF è davvero un rischio di fuga a causa dell'enorme somma di denaro in gioco e dell'ubicazione poco chiara dei fondi.

"Il denaro mancante fornisce ai pubblici ministeri forti argomenti sul fatto che sia a rischio di fuga", ha affermato l'ex procuratore federale e avvocato difensore dei colletti bianchi Michael Weinstein. "Mi aspetto che se un giudice concede la libertà provvisoria, imporrà condizioni molto restrittive e onerose".

Alla recente domanda su cosa sia successo ai miliardi di dollari inviati alla consociata di FTX, Alameda Research, durante i primi giorni dello scambio da parte dei clienti, SBF ha ipotizzato di ritenere che l'intero denaro è stato speso.

"Ora posso tornare indietro e fare un'ipotesi su... dove sono stati infine spesi, o utilizzati, o qualcosa del genere", ha detto Bankman-Fried per chiarire dove si trovassero i $5 miliardi. “Ma i dollari sono fungibili tra loro, quindi non è come questa banconota da un dollaro che puoi seguire dall'inizio alla fine. Quello che ottieni sono più solo pentole omnibus di risorse in varie forme ", ha affermato SBF.

Avatar
Parte Dubey Verificato

Un giornalista crittografico con oltre 3 anni di esperienza in DeFi, NFT, metaverse, ecc. Parth ha lavorato con i principali media nel mondo crittografico e finanziario e ha acquisito esperienza e competenza nella cultura crittografica dopo essere sopravvissuto ai mercati ribassisti e rialzisti nel corso degli anni.

Ultime notizie