Fino a quando il debito non ci farà a pezzi, di giorno, ha stampato un muro di mattoni rossi

La Russia ha annullato il debito estero per la prima volta in oltre un secolo

  • Lo sviluppo si è manifestato dopo che la Russia non ha servito i suoi $100 milioni di prestiti attraverso due processi di pagamento trascorsi ieri. 

A causa dell'aumento delle sanzioni da parte dei paesi occidentali, la Russia è apparentemente inadempiente sul suo debito sovrano in valuta estera. Lo sviluppo si è manifestato dopo che il paese non ha servito i suoi $100 milioni di prestiti attraverso due processi di pagamento trascorsi ieri. 

Secondo quanto riferito, il paese intendeva effettuare il pagamento prima della scadenza, ma la sanzione si è rivelata un grave ostacolo. 

Perché la comunità di criptovalute dovrebbe preoccuparsi quando la Russia inadempie il debito internazionale 

La Russia è un importante controllore globale delle riserve mondiali di petrolio greggio. Così com'è, l'industria del petrolio greggio controlla principalmente l'umanità e la sua civiltà.

In particolare, il Paese si sta preparando a una possibile intaccatura della sua reputazione a causa del default, una conseguenza che il Cremlino sperava di evitare. In precedenza, la Russia è stata in grado di ripagare comodamente gli obbligazionisti.

 Le sanzioni hanno messo da parte la Russia dall'Internazionale struttura di pagamento, Eppure, il paese si è impegnato in transazioni internazionali. Il mercato delle criptovalute è stato enormemente accusato di ciò dalle superpotenze militari occidentali.

Lo scorso maggio, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha rifiutato di rinnovare una clausola di esenzione che fa parte delle sanzioni. In precedenza, gli Stati Uniti consentivano alla Banca centrale russa di pagare gli obbligazionisti in dollari tramite alcune istituzioni finanziarie internazionali e gli Stati Uniti 

In quel termine, la Russia ha effettivamente servito i suoi debiti pagando gli obbligazionisti con tale esenzione. Proprio come previsto, indurre la Russia a insolvere i suoi prestiti è sempre stato un gioco da ragazzi per gli Stati Uniti per indebolire la determinazione della Russia. 

Il rifiuto di rinnovare la clausola di esenzione ha inferto un duro colpo alla Russia. Il Cremlino l'ha visto arrivare quando Mosca ha annunciato che i debiti futuri saranno pagati utilizzando i rubli tramite le istituzioni finanziarie russe.

All'inizio del mese, il ministro delle finanze russo, Anton Siluanov, ha indicato che il Paese ha scoperto una nuova struttura di pagamento. Successivamente, il governo russo ha trasferito $100 milioni in rubli al suo istituto di regolamento locale. 

Tuttavia, i due limiti in conflitto non sono legati a una clausola sul rublo che incoraggia il pagamento in valuta locale e quindi la sua conversione all'estero. Il ministro ha ammesso che gli obbligazionisti potrebbero non essere in grado di ricevere i loro rendimenti a causa della scadenza dell'esenzione speciale.

A sua difesa, la Russia ha affermato di poter onorare il prestito, ma è stata costretta a dichiarare inadempienza. Siluanov ha definito l'inadempienza "artificiale" perché il paese è disposto a pagare ma un paese "ostile" lo ha reso impossibile. 

Prima di non rispettare la scadenza scaduta il 27 maggio, la Russia ha indicato di aver inviato denaro a Euroclear, una banca che dovrebbe distribuire i fondi agli obbligazionisti. Tuttavia, Euroclear ha rifiutato di accreditare gli obbligazionisti lasciando il denaro bloccato nella sua holding. 

Reuters ha riferito che alcuni taiwanesi che detengono le obbligazioni russe denominate in euro non hanno ancora ricevuto la restituzione degli interessi. Quanto sopra ha comportato l'inadempimento in quanto il termine per il pagamento era scaduto da circa 30 giorni.

Rebecca Davidson Verificato

Rebecca è una Senior Staff Writer di BitcoinWisdom, che lavora duramente per portarti le ultime notizie sul mercato delle criptovalute. Nelle parole di Elon Musk "Acquista azioni in diverse società che producono prodotti e servizi in cui *tu* credi. Vendi solo se pensi che i loro prodotti e servizi stiano andando peggio. Non farti prendere dal panico quando il mercato lo fa. Questo ti servirà bene a lungo termine”.

Ultime notizie