Telegramma

Telegram è pronto per il debutto dell'exchange di criptovalute decentralizzato

  • Pavel Durov, CEO di Telegram, ha annunciato che la sua azienda lancerà uno scambio decentralizzato e altri strumenti nel prossimo futuro.
  • Il dirigente ha aggiunto che il crollo di FTX è stato il risultato dell'allontanamento dell'industria delle criptovalute dal concetto di decentralizzazione.
  • Durov ha confermato che la piattaforma blockchain di Telegram, Fragment, ha venduto nomi utente per un valore di oltre $50 milioni negli ultimi 30 giorni.
  • L'applicazione di messaggistica debutterà anche con un portafoglio non detentivo nel prossimo futuro.

Telegram, una delle applicazioni di messaggistica e social network più utilizzate al mondo, ha deciso di creare un nuovo scambio di criptovalute decentralizzato, che darà un nuovo impulso all'industria delle criptovalute ribassista. Secondo l'amministratore delegato dell'azienda, registrata come società nelle Isole Vergini britanniche e come LLC a Dubai negli Emirati Arabi Uniti, Pavel Durov, il nuovo exchange raddrizzerà tutte le mosse sbagliate compiute dall'ormai caduto in disgrazia crypto scambio FTX.

Nel suo canale Telegram ufficiale, Durov notato che il crollo dell'exchange di criptovalute FTX sotto la guida di Sam Bankman-Fried, noto anche come SBF nello spazio crittografico, è un ottimo esempio dell'allontanamento del settore dal concetto di decentralizzazione e verso un'infrastruttura più centralizzata. Ciò ha portato le persone a manipolare facilmente le fondamenta su cui è stata costruita l'industria un tempo multimiliardaria.

“L'industria blockchain è stata costruita sulla promessa del decentramento, ma ha finito per essere concentrata nelle mani di pochi che hanno iniziato ad abusare del loro potere. Di conseguenza, molte persone hanno perso i loro soldi quando FTX, uno dei più grandi scambi, è fallito", ha affermato Durov.

Durov ha sottolineato che il motivo principale dietro il crollo di FTX e il loro fallimento era che alcuni individui acquisivano troppo controllo su troppi soldi che non gli appartenevano. L'imprenditore di origine russa ritiene che i prodotti decentralizzati potrebbero risolvere i problemi affrontati dagli investitori in criptovalute e impedire loro di perdere denaro considerevole negli scambi.

Il dirigente di Telegram ha inoltre affermato che l'unica soluzione è che "i progetti basati su blockchain dovrebbero tornare alle loro radici: il decentramento". Ciò salverà l'industria e il denaro degli investitori. È fondamentale notare qui che gli investitori in criptovalute hanno perso miliardi negli ultimi mesi a causa del crollo del progetto Terra (LUNA), seguito dai prestatori di criptovalute Celsius Network, Voyager Digital, BlockFi, e altri.

Durov ritiene che se gli utenti di criptovaluta fossero passati a transazioni affidabili e portafogli self-hosted e non si fossero affidati a terze parti, i loro soldi sarebbero stati al sicuro con loro. Pertanto, ha esortato gli sviluppatori a creare "applicazioni decentralizzate veloci e facili da usare per le masse".

Il CEO di Telegram ha aggiunto che i suoi sviluppatori hanno impiegato solo cinque settimane per creare Fragment, una piattaforma blockchain completamente decentralizzata basata su The Open Network (TON). Negli ultimi 30 giorni, la piattaforma blockchain ha venduto oltre $50.000.000 di nomi utente, ha rivelato Durov.

“Il prossimo passo di Telegram è costruire una serie di strumenti decentralizzati, inclusi portafogli non custoditi e scambi decentralizzati per milioni di persone per scambiare e archiviare in modo sicuro criptovalute. In questo modo possiamo correggere gli errori causati dall'eccessiva centralizzazione, che ha deluso centinaia di migliaia di utenti di criptovalute", ha aggiunto Durov.

Avatar
Parte Dubey Verificato

Un giornalista crittografico con oltre 3 anni di esperienza in DeFi, NFT, metaverse, ecc. Parth ha lavorato con i principali media nel mondo crittografico e finanziario e ha acquisito esperienza e competenza nella cultura crittografica dopo essere sopravvissuto ai mercati ribassisti e rialzisti nel corso degli anni.

Ultime notizie