La scorsa settimana ci sono stati afflussi di $15 milioni di prodotti di investimento in criptovalute: rapporto

  • Il rapporto ha notato un graduale aumento dei sentimenti di Ethereum mentre gli afflussi di bitcoin short hanno registrato una riduzione.
  • Secondo il rapporto sugli investimenti in criptovalute, la scorsa settimana c'è stato un totale di $6,3 milioni di afflussi per short-Bitcoin.

Un rapporto settimanale di Coinshares sugli afflussi di fondi verso le risorse digitali per la scorsa settimana ha mostrato che il flusso totale di fondi nei prodotti di investimento in criptovalute è stato di $15 milioni. Tuttavia, la cifra è inferiore di $50 milioni agli afflussi registrati la settimana precedente.

 Il rapporto afferma inoltre che gli asset in gestione hanno raggiunto $36,2 miliardi. Ciò rappresenta un aumento significativo dai minimi di 18 mesi.

Afflussi di denaro per investimenti in criptovalute 

La scorsa settimana c'è stato un totale di $6,3 milioni di afflussi verso Bitcoin short. Al contrario, i deflussi di Bitcoin sono stati pari a $1,7 milioni. In particolare, vi è un graduale raffreddamento degli afflussi di posizioni corte. Inoltre, il recente aumento dei prezzi Il valore di Bitcoin ha spinto gli asset in gestione di Bitcoin a $127 milioni la scorsa settimana.

In precedenza aveva raggiunto un valore massimo di $140 milioni. Per la terza settimana consecutiva, gli afflussi totali di Ethereum hanno raggiunto $7,6 milioni. Gli afflussi indicano una leggera inversione di tendenza nel sentiment del mercato dopo quasi tre mesi di deflussi. Prima della scorsa settimana, i deflussi di Ethereum avevano raggiunto un nuovo massimo di $460 milioni quest'anno.

L'inversione di tendenza nel sentimento di Ethereum potrebbe derivare dalla possibilità che il Unisci accadrà presto. La fusione vedrà la migrazione di Ethereum da una rete proof-of-work a una rete proof-of-stake. Ci sono stati $2,2 milioni di afflussi in prodotti di investimento multi-asset.

Non c'è stato molto entusiasmo nel mercato delle altcoin dall'inizio di questo mese. I deflussi totali per questo mese sono $300.000. Gli afflussi totali attraverso le borse statunitensi sono stati $8,2 milioni. Tuttavia, il 76% di questi afflussi erano posizioni corte. C'è stato un totale di $7,1 milioni di afflussi attraverso le borse canadesi, con la Svizzera che ha registrato $1,9 milioni di afflussi.

Note a margine

Molti trader e investitori devono essere consapevoli dell'effetto del rilascio dei dati CPI di giugno sul mercato delle criptovalute. Un alto livello di dati sull'inflazione influenzerà negativamente Bitcoin e altre grandi blockchain di livello 1 (L1), come è successo in passato. I dati sull'inflazione inaspettatamente elevati hanno indotto la Fed ad aumentare i tassi allo 0,75%.

Quasi immediatamente dopo che la Fed ha annunciato un aumento dei tassi, il prezzo di BTC è sceso del 10%. Se si verifica lo stesso scenario, anche l'effetto sul mercato delle criptovalute sarà lo stesso. Tuttavia, un rilascio di dati CPI inaspettatamente positivo avrà un impatto positivo sull'azione dei prezzi di Bitcoin.

La mancanza di afflussi e il basso volume di scambi sul mercato delle criptovalute continuano a vanificare i tentativi di rialzo di Bitcoin. Secondo i dati sugli afflussi istituzionali, fondi e aziende non hanno più fretta di avere più partecipazioni in Bitcoin. Molti investitori stanno evitando il mercato delle criptovalute a causa delle condizioni macroeconomiche, che hanno causato un crollo del prezzo del 75%, $23,818.33.

Il rally del dollaro USA e i dati sull'inflazione sono fattori importanti che potrebbero forzare la possibilità di un rally del mercato delle criptovalute in futuro. Gli stessi fattori potrebbero anche allontanare gli investitori dall'aumentare le loro partecipazioni in criptovalute.

Rebecca Davidson Verificato

Rebecca è una Senior Staff Writer di BitcoinWisdom, che lavora duramente per portarti le ultime notizie sul mercato delle criptovalute. Nelle parole di Elon Musk "Acquista azioni in diverse società che producono prodotti e servizi in cui *tu* credi. Vendi solo se pensi che i loro prodotti e servizi stiano andando peggio. Non farti prendere dal panico quando il mercato lo fa. Questo ti servirà bene a lungo termine”.

Ultime notizie